Privacy Policy Mortalità da COVID-19: legame con obesità | Il blog delle libere idee

Mortalità da COVID-19: legame con obesità

mortalità covid-19

Mortalità da COVID: un report supportato dall’OMS conclude che 9 morti su 10 per COVID-19 sono avvenute in paesi in cui i livelli di obesità sono alti.

Mortalità da COVID-19: legame netto con l’obesità

Lo studio della World Obesity Federation (WOF), che rappresenta scienziati, professionisti in ambito medico e ricercatori da più di 50 associazioni regionali e nazionali sull’obesità, ha mostrato che i tassi di mortalità sono 10 volte più alti dove almeno il 50% della popolazione è in sovrappeso.

Questo dà una visione chiara del perché in alcuni paesi la gente muore di più di COVID che in altri paesi.

L’età è sempre al primo posto quando si deve decidere le priorità delle vaccinazioni, ma la WOF afferma per la prima volta che le persone sovrappeso sono la categoria al secondo posto.

Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore generale dell’OMS, ha detto che “la ricerca deve essere una sveglia per i governi” nella lotta all’obesità.

Ulteriori dati

Le analisi della Johns Hopkins University sui dati di mortalità e dell’osservatorio dell’OMS sull’obesità, mostrano entrambe che su 2.5 milioni di morti, 2.2 milioni sono avvenute negli Stati con i più alti livelli di obesità.

Gli scienziati hanno cercato di capire la differenza dei tassi di mortalità tra gli stati asiatici e quelli occidentali, così come la differenza tra stati con salari più alti e più bassi.

La WOF suggerisce che l’obesità è il “comune denominatore” da mettere in campo.

Questo report non ha trovato, nei paesi con tassi di obesità inferiori al 40%, in nessun caso, alti tassi di mortalità.

Dall’altro lato, NESSUN paese con alti tassi di mortalità, ha meno del 50% di gente in sovrappeso.

Il grafico

mortalità covid-19

Il Vietnam, per esempio, ha il tasso più basso registrato di morti per COVID ed il secondo tasso più basso di gente in sovrappeso: secondo l’OMS 0.04 morti di COVID per 100.000 persone ed il 18.3% degli adulti in sovrappeso.

Il Regno Unito, per contro, ha il terzo tasso più alto di morti ed il quarto tasso più alto di gente in sovrappeso: 184 morti per 100.000 ed il 63.7% di adulti in sovrappeso.

Seguono gli Stati Uniti con 152 morti ed il 68% di obesi.

Tedros ha detto: “la correlazione tra obesità e mortalità per COVID è chiara e convincente“.

Investimenti nella salute pubblica e azioni internazionali coordinate sono necessarie per contrastare le radici dell’obesità e, ha aggiunto, “è il modo migliore che le nazioni hanno per costruire la resilienza dei sistemi sanitari nel post-pandemia“.

Conclusioni

L’articolo si commenta da solo 🙂

Fonte: Financial Times.

Leave A Comment

Shares